Romina Bove

Psicoterapeuta cognitivo comportamentale e Terapeuta EMDR. Esperta in MINDFULNESS

Quando si diventa genitore, inoltre, si modifica anche la percezione di sé come adulto e, anche se questa fase di transizione può rappresentare un’opportunità evolutiva, la reazione di ciascun individuo a questa esperienza può essere molto differente. La disponibilità a fornire cure genitoriali adeguate è legata, più che all’istinto, alle capacità cognitive, affettive e relazionali dell’individuo e richiede una riorganizzazione e rinegoziazione sia del rapporto di coppia che del ruolo parentale.

Il mio intervento

Dopo un ampio e accurato assessment, durante il quale sarà possibile valutare l’eventuale presenza di quadri psicopatologici, l’esistenza di condotte comportamentali disfunzionali a livello genitoriale e la presenza di potenziali risorse, il terapeuta provvederà ad impostare l’intervento sulla coppia genitoriale, proponendo l’intervento che più si adatta alle loro necessità. Le situazioni che si possono presentare all’attenzione del clinico sono diverse, e possono essere così sintetizzate: genitori che hanno bisogno solo di informazioni o sostegno per fronteggiare un loro momento di impasse nei confronti del bambino che pone nuove richieste; genitori che si accorgono che il figlio è in difficoltà, ma non sanno come aiutarlo; situazioni in cui il figlio ha già sviluppato un disturbo vero e proprio.